venerdì, aprile 19, 2019
Home > Laterale > L’ambiente che cura – La cura dell’ambiente

L’ambiente che cura – La cura dell’ambiente

L’ambiente che cura – La cura dell’ambiente”. Questo il tema del convegno che segna la chiusura del piano S.A.S (Sostenibilità Ambientale in Sanità) e l’avvio del piano formativo “C.U.O.R.E (Curare e Organizzare nel Rispetto Evergreen”). Un progetto attuato da “Universo Srl” e dal suo amministratore unico dott.ssa Daniela La Porta. Nel teatro Tempio di piazza del Municipio a Militello Val Di Catania ad alternarsi al tavolo dei relatori sono stati molti esperti per parlare per approfondire il concetto di “Greencare”.

Contesti basati sulla filosofia di inserire gli utenti in un ambiente rurale e agricolo con attività più strutturate, ha già ampiamente dimostrato di essere un avanzamento per la riabilitazione dei soggetti affetti da patologie psichiatriche croniche, da disturbi del neurosviluppo, o neurodegenerativi.

Il convegno è stato dedicato alla memoria del dott. Agostino Muscarà, Direttore Sanitario della C.T.A. Centro SAN PAOLO e C.T.A. Centro La Grazia.

Per dare i saluti istitutizionali hanno preso la parola il Sindaco di Militello- Dottor G.Burtone- e dil direttore dell’Area di Formazione Fondimpresa Amarildo Arzuffi.

«Parliamo di tematiche importanti che, come sempre, vedono il centro San Paolo integrato con il territorio– dichiara il Primo Cittadino del paese in provincia di Catania- molte attività promosse a scopo terapeutico hanno avuto successo grazie alla condivisione di tutti i soggetti interessati che hanno oprerato verso obiettivi comuni».

Civismo, valorizzazione e sviluppo sono solo alcuni progressi che si sono avuti nel campo della riabilitazione e del reinserimento di moltissimi soggetti nella comunità circostante, con particolare attenzione al coinvolgimento delle realtà locali e fondata su network abilitanti.

Obiettivi ribaditi anche dal direttore dell’Area di Formazione Fondimpresa Amarildo Arzuffi.«Lavoriamo moltissimo attraverso una linea che è quella della formazione, sopratutto nell’ambito socio-sanitario. Un settore in ampissima evoluzione in un piano di innovazione assolutamente rilevante che richieste un aggiornamento costante. L’invecchiamento delle competenze in ambito sanitario oggi è estremamente veloce. La richiesta, quindi, è sempre fortissima e non bisogna farsi trovare impreparati».

Dai “processi di integrazione in fattoria pedagogica tra comunità” ai “benefici per la salute mentale della greencare” passando per “il seme del Centro San Paolo ed il Terreno di Militello” con botta e risposta finali tra relatori e pubblico. Tanti i temi focalizzati nel corso del progetto attuato da “Universo Srl” e dal suo amministratore unico dott.ssa Daniela La Porta.

«La base del lavoro riabilitativo è quello di recuperare le funzioni del soggetto– sottolinea la Dott.ssa F. Magnano San Lio Direttore Sanitario C.T.A. Centro SAN PAOLO Militello in val di Cataniain questi termini la “greencare” ci offre lo spazio per sfruttare le competenze e le attitudini del soggetto oltre, nello stesso tempo, a farlo diventare persona attiva nell’intervento terapeutico. Questo convegno lancia un messaggio estremamente positivo per tematiche che hanno attirato tantissimi addetti asi lavori».

Sulla stessa lunghezza d’onda anche dal Dott. M. Cannavò (Direttore Sanitario C.T.A. Centro La Grazia Caltagirone) che a specificato come « questo evento ha dato al pubblico l’idea di quello che accade dentro ad una comunità. Parlaimo di un luogo che rappresenta lo spazio di integrazione tra il mondo della riabilitazione e la società esterna».

Operatori, pazienti per un continuo scambio di conoscenze costante e proficuo. Valori in cui la “Universo Srl” e il suo amministratore unico, dott.ssa Daniela La Porta, hanno sempre creduto.

«Trattare realtà così complesse e meravigliose uniscono il Nord e il Sud Italia– dice la Dott.ssa P. Affettuoso (Pedagogista C.T.A. Centro La Grazia Caltagirone)il tutto trovando soluzioni che sembrano innovative ma che in realtà ritornano alle radici e alle origini attraverso la cura delle cose essenziali come la natura e la musica».

Un continuo processo formativo che ha visto la presenza sul palco e tra il pubblico della dottoressa Veronica Scarlata (Universo Srl), la Dott.ssa L. Fusar Poli Cascina Rossago, Prof. E. Aguglia(Direttore U.O.C. di Psichiatria e Professore Ordinario Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico-Vittorio Emanuele di Catania), Dott. R. Barone (Direttore MSDM Caltagirone ASP di CT), Dott. R. Bonforte (Psicologa R.S.A. Korus Trecastagni), Dott. S. Cacciola (Sociologo dirigente ASP Catania), Dott. G. Fichera (Già Direttore Dipartimento di Salute Mentale, ASP Catania), Dott. L. Mannino(Pedagogista C.T.A. Centro SAN PAOLO Militello in val di Catania), A. Nicosia Educatore, Presidente Coop. Sociale Agricola Terra Nostra, Dott.ssa M. Novello (T.R.P. C.T.A Centro La Grazia), Dott. M. Pappalardo (Docente Liceo Scientifico Majorana-Arcoleo Caltagirone), Prof. S. Russo (Docente Istituto Alberghiero Cucuzza-Euclide Caltagirone), Prof.ssa D. Romano (Membro dello Steering Committee del Tavolo florovi-vaistico del Ministero delle Politiche Agricole Alimenta-ri e Forestali-MiPAAF), Dott. A. Specchiale (Psicologo Psicoterapeuta C.T.A. Centro SAN PAOLO Militello in val di Catania).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: