mercoledì, agosto 22, 2018
Home > Comunicati Stampa > Interrotta sull’Etna un’escursione irregolare

Interrotta sull’Etna un’escursione irregolare

I Militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Nicolosi, nell’ambito delle attività di perlustrazione in alta quota condotte per garantire la sicurezza degli escursionisti che accedono alle zone sommitali dell’Etna, hanno scoperto una “guida” che, in assenza delle previste autorizzazioni e abilitazioni, stava accompagnando verso la vetta del vulcano un gruppo di 15 turisti.

L’escursione del gruppo, individuato ad oltre tremila metri di altitudine nel territorio del comune di Maletto (CT), è stata subito interrotta dai Finanzieri che hanno provveduto a scortare le persone fino alle quote di “sicurezza” previste dalle ordinanze emesse dai competenti Enti locali.

Etna (CT), Italy: uomini del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Nicolosi controllano l’eruzione stomboliana dalla bottoniera a quota 2.200 mt di Piano Provenzano.© Massimo Sestini

Per la guida abusiva è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Catania per i reati di esercizio abusivo della professione nonché per inottemperanza alle ordinanze che vietano l’accesso alle aree sommitali del vulcano alle persone non abilitate né autorizzate.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: