martedì, settembre 25, 2018
Home > Comunicati Stampa > “Autonomia scolastica dei soggetti con disabilità sensoriali e cognitive”

“Autonomia scolastica dei soggetti con disabilità sensoriali e cognitive”

Il nuovo profilo dell’assistente alla comunicazione
 
Un tavolo di confronto serrato e importante che ha saputo catalizzare l’attenzione di un folto pubblico accorso proprio per questo l’evento. Il seminario di stamattina su “l’autonomia scolastica dei soggetti con disabilità sensoriali e cognitive” è stato un momento di confronto per ribadire la necessità di definire in primis il profilo professionale dell’Assistente all’Autonomia e alla Comunicazione dei Disabili, da inserire nel repertorio delle qualifiche della Regione Sicilia. Costruita la figura professionale resta, quindi, il compito di valorizzarne le sue competenze e le sue sensibilità umane. Durante gli interventi al tavolo di dialogo, che si sono susseguiti nel corso della giornata, il Direttore scientifico dell’I.Ri.Fo.R. Gianluca Rapisarda ha sottolineato che “In Sicilia, finalmente, grazie a tale lungimirante provvedimento, esiste un profilo che era atteso dal varo della Legge quadro 104/92 e che potrà assicurare una volta per tutte una professionalità efficace e di qualità a chi ha il compito di facilitare l’integrazione scolastica dell’alunno con disabilità, in un rapporto ad personam con l’utente ma pronto a lavorare in team con le altre figure educative e assistenziali e secondo il Piano Educativo Individualizzato”.
Sulla stessa lunghezza d’onda anche Renzo Minincleri, Presidente Regionale e Commissario della Sezione UICI di Messina che ha dichiarato “come la Sicilia sia tra le prime Regioni italiane ad aver definito chiaramente le competenze ed il profilo di una professionalità prossima ad altre già ben consolidate e complementari (docente per il sostegno e assistente igienico personale) con cui rischiavano una confusione di ruolo e obiettivi.  Inoltre si definisce che questi “nuovi” operatori devono essere formati contemporaneamente su entrambe le principali disabilità sensoriali visive e uditive, quando tradizionalmente in Sicilia la formazione di tali assistenti procedeva per vie distinte”. Posizioni condivise anche dalla dirigente dell’Ufficio Affari Generali della Città Metropolitana di Messina, avv. Anna Maria Tripodo, che ha organizzato il convegno incentrato proprio sulla autonomia scolastica dei soggetti con disabilità sensoriali e cognitive. All’incontro hanno partecipato i relatori universitari di elevato livello (UniMe e UniMoRe) e del mondo associativo (I.Ri.Fo.R. e A.R.I.S.)con il sostegno dell’Istituto per sordi Annibale Maria di Francia.  Al riguardo, grazie all’instancabile impegno della Dott.ssa Marcella Nalli della Cooperativa Socio-Culturale e della Prof.ssa Elisabetta Genovese di UniMoRe, in occasione dell’autorevole Seminario, è stato ufficialmente presentato un percorso ad hoc, finalmente universitario ed unico nel suo genere, consistente nel Master di I livello bandito nel corrente anno accademico da UniMoRe “Formazione per Assistente alla comunicazione e per l’autonomia personale degli alunni con disabilità”. 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: