mercoledì, agosto 22, 2018
Home > Nerd@ > The Defenders: Promette ma non mantiene

The Defenders: Promette ma non mantiene

The defenders, crossover dei quattro eroi “urbani” Marvel prodotti da Netflix, (DD, JJ,LC,IF) è finalmente uscito dopo anni d’attesa dall’annuncio avvenuto a inizio 2014.

Ritroviamo i nostri “amici” ognuno alle prese con le proprie problematiche: Matt ha detto addio al suo ruolo di vigilante per dedicarsi alle cause pro bono a difesa dei più deboli; Jessica jones post Kilgrave è più confusa che mai su quale ruolo intraprendere nella sua bizzarra vita (eroina o detective?); Luke Cage uscito dal carcere dopo i fatti di Harlem sempre più convinto di aiutare e salvare la gente del proprio quartiere; Iron Fist con la sua fidata fidanzata/collega Colleen Wing, alla ricerca di indizi che portino a trovare l’organizzazione criminale millenaria nota come Mano (presente in tutte le serie marvel/Netflix) sua eterna rivale.

E proprio la ricerca Di Danny Rand porterà, tramite una serie di eventi, a far incrociare i nostri personaggi nei propri rispettivi cammini.

Due le premesse :

🖕 non amo raccontare la trama nelle mie recensione, preferisco analizzare punto per punto i pro e i vs, per semplicare meglio il mio pensiero sulla serie tv che sto recensendo, questo è il mio modus operandi😎

✌ In the defenders mi trovo a sottolineare piu punti negativi che positivi, aggiungendo che la serie rientra tra i buoni prodotti Netflix, ma al di sotto anni luce, da ogni punto di vista, dal miglior prodotto Netflix/Marvel… Daredevil 😈😈( la prima stagione) o, se proprio vogliamo giocare la metterei in una mia lista ipotetica delle serie NetMarv alla quarta posizione al di sotto di: Daredevil (1,2) e Jessica Jones e sopra le serie più brutte (in ordine di preferenze) Luke Cage e Iron Fist.

Ma bando alle ciance andiamo con ordine e diciamo i punti deboli e punti di forza di questa sorta di “Avengers di quartiere”.

Punti deboli 👎 – CONTIENE SPOILER

👎Sceneggiatura nel complesso deludente( si salva in qualche punto che citerò nei punti di forza) che non esalta per niente le qualità attoriali dei protagonisti, sopratutto del villain principale (?) Alexandra interpretata da una magnifica Sygourney Weaver, che fa quel che può per dare credibilità e intensità al ruolo di leader, sola e incompresa della Mano, con un’incomprensibile scelta di farla morire a due puntate dalla fine per far spazio a quella insopportabile di Black Sky (Elodie Young interprete di ELEKTRA che non riesco proprio ad amare, insieme a Finn Jones sono le scelte più sbagliate di casting di queste serie)!
👎 Poca innovazione dal punto di vista della regia e della fotografia, non basta cambiare colore per far capire che in quella sequenza ci sarà un eroe invece di un’altro, unendo poi i colori al momento della reniuon, per non parlare delle movenze che facevano da tramite per il passaggio di sequenza da una scena all’altra abbastanza fastidiosi, in generale scelte alquanto semplicistice ed elementari.
👎 Le morti dei Villan, avvengono sempre allo stesso modo😭😭😭: ormai appena vedi un primo piano dell’antagonista che parla rivolgendosi alla telecamera ZAC! UCCISA ALLE SPALLE! (VEDI AGENTE GARRETT IN AOS o Nabuto in Daredevil 2..ecc..)
E Adios companeros🙋‍♀
Come direbbe il Buon Maccio Capatonda in un suo epico trailer…MO BASTA VERAMENTE!

Punti di Forza🤘

🤘 I personaggi secondari su tutti Claire e Colleen wing
🤘 Jessica jones che investe ELEKTRA e si ricongiunge con gli altri
🤘 L’intesa tra Luke Cage e Iron Fist che migliora le performance dei due attori.
🤘La scena finale di Matt MURDOCK in un monastero diretta da sua madre (ops🤓) volevo dire madre superiore MAGGIE (Goduria per gli amanti del fumetto di Frank Miller).

Che dire, spero di essere stato abbastanza chiaro sul perché non ritengo The defenders all’altezza delle attese, ripeto non è da buttare, ma si poteva fare di meglio.

Alla prossima recensione

Hi Guys🙈🙉🙊

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: