mercoledì, agosto 22, 2018
Home > Cinema > Luca Guadagnino, il regista siciliano candidato a 4 premi Oscar

Luca Guadagnino, il regista siciliano candidato a 4 premi Oscar

Un regista palermitano alla corsa per gli Oscar, parliamo di Luca Guadagnino, che con il suo film “Chiamami col tuo nome” in uscita in Italia il 25 gennaio, è stato candidato per ben 4 statuette nelle categorie: miglior film, miglior attore principale (Timothée Chalamet), miglior canzone originale (“Mystery of love” di Sufjan Stevens), miglior sceneggiatura non originale (James Ivory). L’ultimo regista italiano, nominato nella categoria miglior film, è stato nel 1999 Roberto Benigni con la poetica pellicola “La vita è bella”, che vinse la statuetta come miglior film straniero. 

“Chiamami col tuo nome” è ambientato nel 1983 in un non specificato luogo del Nord Italia, il film, tratto dell’omonimo romanzo di formazione dello scrittore statunitense André Aciman, racconta di un amore omosessuale nato durante un’estate italiana in cui il giovane Elio, interpretato da Timothée Chamalet, vivrà le sue prime esperienze sentimentali a seguito dell’incontro con Oliver (Armie Hammer) uno studente americano.

Luca Guadagnino nato nel 1971 a Palermo, si è laureato all’università La Sapienza di Roma, dagli anni novanta ha iniziato a lavorare nel mondo del cinema, dapprima prediligendo la forma dei documentari, “Algerie“ è uno dei  suoi primi lavori uscito nel 1996 e presentato al Festival di Cinema Africano a e Milano. L’anno successivo è stata la volta di “Qui“, un cortometraggio presentato al festival di Taormina.  Nel 1999, il regista ha debuttato con il suo primo lungometraggio dal titoto “The Protagonist”, presentato al Festival del cinema di Venezia. 

Guadagnino, nel 2005 ha diretto il film “Melissa P” tratto dal best-seller “100 colpi di spazzola prima di andare a dormire” scritto da una giovanissima studentessa catanese, che per i racconti prettamente erotici suscitò molto scalpore.

Nel 2010 è tornato al cinema per dirigere l’elegante pellicola “Io sono l’amore“ con la sua musa, l’attrice Tilda Swinton insieme a Alba Rohrwacher, Marisa Berenson e Pippo Delbono. Il film, che racconta le vicessitudini di una ricca famiglia del nord Italia, è stato presentato alla Mostra del Cinema di Venezia nella sezione Orizzonti. Nella città della laguna, Guadagnino è tornato cinque anni dopo nel 2015 per presentare il suo film “A Bigger Splash“, un melodramma psicologico ambientato in una meravigliosa Pantelleria.

“Chiamami col tuo nome” prima di essere candidato agli Oscar 2018, è stato ospitato in anteprima mondiale al Sundance Film Festival e alla Berlinale, riscuotendo un apprezzamento unanime dalla critica cinematografica. Inoltre il film ha ottenuto tre candidature al Golden Globe 2018 ed è stato scelto come uno dei dieci migliori film dell’anno. 

La lunga notte degli Oscar si svolgerà come sempre a Los Angeles il prossimo 4 marzo e speriamo che le stelle portino fortuna a Luca Guadagnino.

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: